Home Comunicati stampa Lucca Live Experience: promuovere la città e le manifestazioni

Lucca Live Experience: promuovere la città e le manifestazioni

760
0
SHARE

Promuovere la città e le manifestazioni grazie ad una collaborazione tra organizzatori di eventi e Itinera Srl: questo è Lucca Live Experience. L’iniziativa nasce grazie alla sinergia e all’entusiasmo delle parti coinvolte in questo percorso che permetterà di valorizzare Lucca e alcune manifestazioni che mettono in primo piano l’esperienza emotiva.

Dopo alcuni mesi di lavoro, di confronto tra gli attori interessati e gli organizzatori degli eventi, in preparazione per il 2018, Festival della Ditattica Digitale, Lucca Teatro Festival, Lucca Film Festival, Lucca Classica Music Festival, Dillo In Sintesi e Photolux Festival con il coordinamento di Itinera ed il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e del Comune di Lucca, sono riusciti a definire e a mettere in pratica una promozione congiunta dei vari Festival, diversi tra loro, legati da un unico filo conduttore: l’esperienza vissuta con gli occhi, con le orecchie, con l’intelletto; l’esperienza che emoziona e lascia uno strascico di sé e, magari, la voglia di ritornare, in un’epoca successiva, per partecipare ad un nuovo evento nella nostra città.

Questa scelta di mettere a sistema più eventi è stata poi completata da “proposte” o “offerte di viaggio” che permettono, tra l’altro, uno sconto particolare del 15% sull’acquisto di un biglietto dell’evento per chi usufruisce di una sola proposta e dello sconto del 20% sull’acquisto dei biglietti per chi invece decide di tornare due volte nella nostra città per partecipare a due diversi Festival.

La promozione risulta più efficace se effettuata in maniera organica e mettendo a sistema ciò che la città offre – spiega l’assessore al Turismo Giovanni Lemucchi – Ciò è possibile grazie alla collaborazione tra Itinera Srl e i tanti protagonisti che, sul territorio, realizzano manifestazioni di grande interesse e di alto spessore culturale e artistico. Ringrazio quindi tutti coloro che hanno contribuito alla nascita di Lucca Live Experience che proseguirà facendo da collante tra gli appuntamenti che si svolgeranno sul territorio. Tutta la città ne trarrà sicuri benefici in termini di valorizzazione”.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca – aggiunge Marcello Bertocchini, direttore Fondazione CRL – sostiene con convinzione Lucca Live Experience sia perché consente di ‘fare sistema’ fra alcune delle più importanti manifestazioni lucchesi, sia perché permette di promuovere la città e il territorio facendo leva su una molteplicità di eventi d’eccellenza, che diventano, grazie soprattutto al web e al passaparola, gli uni testimonial degli altri. Il tutto allo scopo di tradurre l’offerta culturale anche in una concreta opportunità di richiamo turistico”.

L’essenza del messaggio – spiega Laura Celli di Itinera Srl – è Vieni a Lucca a goderti il Festival (quale che sia uno di questi), soggiorna a Lucca, goditi la città, la sua accoglienza, le sue bellezze, la gastronomia che rende famosa la nostra terra. La messa a sistema di eventi diversi in una logica unitaria di promozione è un ulteriore passo avanti nella strategia che abbiamo sviluppato col Comune a partire da due anni a questa parte. Il sito costruito con la partecipazione degli attori dell’offerta, la rilevazione delle email degli interessati a restare in contatto per ricevere informazioni sulle opportunità di fruizione della Città, la newsletter periodica, l’integrazione dell’offerta con le attività di promozione della Regione Toscana sono i capisaldi che hanno tutti il fil rouge nello slogan “a Lucca un giorno in più” che abbiamo sempre tenuto come elemento unificante”.

Per completare e rendere fruibile la proposta contenuta nel progetto è stata poi redatta una brochure, nella quale vengono illustrate le caratteristiche di ciascun evento, le sedi, gli orari, il costo del biglietto e viene affiancata la proposta di soggiorno con la scontistica offerta. La brochure vedrà la sua diffusione all’interno degli ambiti fieristici ai quali parteciperà la Regione Toscana, la CIAA, il Comune di Lucca, gli incontri Be to Be, i workshop; sarà divulgata online attraverso il sito turistico comunale con i suoi collegamenti e quello istituzionale proprio dei vari Festival, attraverso l’invio mensile di newsletter. Con la Heta Web è stata inoltre definita una app scaricabile con i programmi dei Festival e la brochure con le offerte di viaggio. “LuccaExperience è lieta della partenza di questo progetto, con il quale è forte la sinergia, testimoniata anche dal naming – spiegano i creatori della App Edoardo Barcaglioni e Francesco Niccoli – L’applicazione conterrà una sezione interamente dedicata agli eventi con approfondimenti, foto e informazioni utili sia per i lucchesi che per i turisti: una funzionalità che integra ulteriormente l’offerta di questa app-guida a tutti gli utenti, aggiungendo all’approfondimento storico-artistico sulla città, anche ampio spazio per i suoi principali eventi”.

Lucca quindi sarà valorizzata anche attraverso la promozione di sei manifestazioni che si svolgono sul territorio: Festival della Didattica Digitale, Lucca Flim Festival – Europa Cinema, Lucca Classica Music Festival, Lucca Teatro Festival, Dillo in Sintesi e Photolux Festival.

E’ veramente una grande soddisfazione aver avviato un percorso virtuoso sul lungo periodo atto a valorizzare e promuovere congiuntamente eventi e istituzionali culturali che operano in più discipline e che già avevano dimostrato di saper proficuamente collaborare – commenta il presidente di Lucca Film Festival e Europa Cinema, Nicola Borrelli – Sarà solo grazie a progetti come questo che nel tempo potremo far vivere la nostra città e le nostre manifestazioni ad un pubblico sempre più vasto e internazionale”.

Lucca Classica Music Festival è una manifestazione organizzata dall’Associazione Musicale Lucchese e dal Teatro del Giglio – spiega Simone Soldati ideatore e direttore artistico di Lucca Classica Music Festival – Il Festival in questa edizione prevede quattro giorni di appuntamenti (dal 4 al 7 maggio) nei palazzi, nei musei, nelle strade e nelle piazze del centro storico. In soli tre anni, Lucca Classica si è affermato come un evento di respiro nazionale, capace di coinvolgere appassionati e curiosi grazie al valore degli ospiti e dell’offerta musicale ma anche in nome della trasversalità del progetto che tocca i più diversi ambiti culturali”.

“E’ con entusiasmo che abbiamo aderito all’iniziativa – sottolinea Elisa D’Agostino de La Cattiva Compagnia che organizza il Lucca Teatro Festival – nella convinzione che fare fronte comune nella promozione delle iniziative culturali possa apportare un valore aggiunto anche alla diffusione delle singole iniziative. Ringraziamo Itinera e il Comune di Lucca per questa importante opportunità e siamo fiduciosi nel risultato”.

Nato nel 2016 come ciclo di incontri dedicati alle brevità intelligenti, Dillo in sintesi in questa edizione si struttura in una tre-giorni di conferenze e dialoghi sulla sintesi (16-17-18 giugno) e si arricchisce di un premio giornalistico focalizzato sulla televisione, TELEdicoinsinstesi – commenta l’ideatore Alessandro Sesti – Tra i temi affrontati in questa edizione ci saranno la filosofia, la fotografia, la linguistica e la musica. Gli incontri saranno tenuti da personalità di spicco di queste discipline e avranno un carattere divulgativo. Sedi della manifestazione saranno il complesso di San Micheletto e la chiesa di San Francesco”.

A questi si aggiungerà a breve, anche nella brochure, il festival “Photolux”, l’ormai celebre rassegna dedicata alla fotografia. “Photolux è lieta di entrare a far parte di questo progetto che accomuna alcuni fra gli eventi più importanti delle varie discipline artistiche che vengono proposte a Lucca durante tutto l’anno – commenta Enrico Stefanelli – Mi auguro, quindi, che questo rappresenti l’inizio di una nuova “stagione” fatta di sinergie fra i vari operatori culturali della città”.

La proposta sarà presentata adesso per l’anno 2018 (verranno modificate le date ma permarrà l’evento e la sua ripetitività periodica nell’anno) ai tour operator con i quali Itinera si interfaccia quotidianamente e a quelli con i quali entra in contatto su richiesta della Regione Toscana.