Home Comunicati stampa Tra Ninfee e Montmartre: Monet e Toulouse-Lautrec protagonisti a “Il Genio in...

Tra Ninfee e Montmartre: Monet e Toulouse-Lautrec protagonisti a “Il Genio in Opera”

1032
0
SHARE

IL GENIO IN OPERA
L’arte sullo schermo

Terzo appuntamento a ingresso libero con i documentari sui maestri dell’arte

Due documentari su Claude Monet e su Henri Toulouse-Lautrec
Salone dell’Arcivescovato, piazzale Arrigoni 2, Lucca

sabato 3 febbraio 2018, ore 17:30
Ingresso libero

 

comunicato stampa

Il ciclo di documentari “Il genio in opera” presenta alcuni dei principali protagonisti dell’arte occidentale ed è realizzato, in un’ottica di sinergia per la promozione territoriale dell’arte e della cultura, dalla Fondazione Ragghianti in collaborazione con l’Opera del Duomo – Centro di Arte e Cultura e con Lucca Film Festival – Europa Cinema, con il sostegno di Artemachina.

Nel solco tracciato da Carlo Ludovico Ragghianti, teorico e pioniere dell’utilizzo del mezzo audiovisivo come strumento per illustrare l’opera d’arte e il processo creativo che la genera, “Il genio in opera” raccoglie una serie di documentari di alta qualità, alla cui realizzazione hanno contribuito storici dell’arte internazionali e prestigiose istituzioni museali e di ricerca.

Nel terzo appuntamento della rassegna, in programma sabato 3 febbraio alle ore 17:30 nel Salone dell’Arcivescovato (in piazzale Arrigoni 2 a Lucca), protagonisti saranno due grandi artisti francesi della seconda metà del XIX secolo, ossia Claude Monet, uno dei padri dell’Impressionismo, inesausto sperimentatore fino al celebre ciclo delle “Ninfee”, e Henri Toulouse-Lautrec, che con la sua arte ha aperto la strada al superamento dell’esperienza impressionista e all’affermazione di una nuova tecnica grafica e pittorica, cantore della Parigi di fine Ottocento. La Goulue è una celebre vedette di Montmartre che godette di un effimero periodo di gloria, e che fu rappresentata da Toulouse-Lautrec in opere indimenticabili.

Entrambi i documentari, della durata di circa 30 minuti, saranno introdotti da una breve presentazione a cura di Alessandro Romanini.

Van Gogh e Gauguin saranno i protagonisti della quarta proiezione, che si terrà, sempre nel Salone dell’Arcivescovato, sabato 10 febbraio alle ore 17:30. Il ciclo si concluderà il 17 febbraio nella Sala conferenze “Vincenzo da Massa Carrara” della Fondazione Ragghianti, con due documentari dedicati a Matisse e Picasso.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero.

PROGRAMMA DELLE PROIEZIONI

FONDAZIONE RAGGHIANTI, sabato 13 gennaio 2018, ore 17:30

Visioni fra pittura e letteratura

Raffaello Sanzio. “Ritraendo Baldassar Castiglione” (30 minuti)

Tiziano. Il concerto campestre (30 minuti)

 

Salone dell’Arcivescovato, giovedì 18 gennaio 2018, ore 18

Michelangelo: il genio e lo spazio sacro

Michelangelo. La Cappella Sistina (33 minuti)

Michelangelo. La Sagrestia Nuova in San Lorenzo a Firenze (25 minuti)

 

Salone dell’Arcivescovato, sabato 3 febbraio 2018, ore 17:30

La realtà fra impressione e immaginazione

Claude Monet. Le ninfee (30 minuti)

Henri Toulouse-Lautrec. La baracca della Goulue (30 minuti)

 

Salone dell’Arcivescovato, sabato 10 febbraio 2018, ore 17:30

In fuga alla ricerca di nuove forme creative

Vincent Van Gogh. Una camera ad Arles (30 minuti)

Paul Gauguin. Arearea (30 minuti)

 

FONDAZIONE RAGGHIANTI, sabato 17 febbraio 2018, ore 17:30

I Moderni. Fra tradizione e innovazione

Pablo Picasso. Crocifissione (30 minuti)

Henri Matisse. La tristezza del re (30 minuti)

Per informazioni:
Fondazione Ragghianti – info@fondazioneragghianti.it – tel. 0583 467205
Museo della Cattedrale – Centro di Arte e Cultura – tel. 0583 490530