Edizione 2014

Il Festival

Il programma del Festival: Visualizza il programma

Comunicati Stampa: Visualizza i comunicati

La decima edizione del Lucca Film Festival si è svolta dal 28 settembre al 3 ottobre nei locali del Cinema Centrale e dell’Auditorium del Complesso di San Micheletto. David Lynch, regista, sceneggiatore, produttore, pittore, musicista e scrittore statunitense, è stato l’ospite d’onore di questa importante edizione.

Nel 2014 è stato creato infatti, grazie all’individuazione di specifici sponsor, il settore “mostre del Festival”, e sono state realizzate due mostre in anteprima italiana con opere fotografiche e litografiche realizzate da David Lynch.

Lo stesso anno è emersa in maniera netta la volontà e l’opportunità di iniziare ad investire molte più risorse  su contenuti e progetti legati al tema “Cinema e Musica”. Una prima occasione per la realizzazione di un progetto di alto livello internazionale su questo tema è stato il concerto delle musiche di Angelo Badalamenti, che per l’occasione sono state eseguite dall’orchestra sinfonica del Conservatorio Luigi Boccherini, diretta dal Maestro Gianpaolo Mazzoli. Un concerto tenutosi dentro la Chiesa di San Francesco, al quale ha assistito un David Lynch commosso.

A partire dal 2014 è stato strutturato pertanto un omaggio ricorrente per tutti i grandi maestri del cinema ospitati al Festival, con una formula che prevede la consegna del premio alla carriera durante una speciale serata di gala, una conversazione informale durante una mattina durante la settimana di svolgimento della manifestazione (per facilitare anche la presenza delle scuole) ed infine una conferenza stampa.

Film in anteprima

Proiezione in anteprima italiana del suo ultimo film “Educação Sentimental” di Julio Bressane

Proiezione del film Il Vangelo secondo Matteo” di Pasolini. Il Festival ha dedicato un omaggio a Pier Paolo Pasolini, il giorno 2 ottobre. L’evento è stato organizzato in collaborazione con il Circolo del cinema di Lucca (il secondo circolo più longevo d’Italia con oltre 65 anni d’attività).

VideoClip. Una nuova forma di cinema” è un omaggio dedicato all’universo del genere videoclip musicale, alla sua storia, le sue influenze sul cinema e il lavoro dei grandi registi. “Il videoclip, al pari del lungometraggio di fiction – spiegano gli organizzatori – è entrato nella nostra vita quotidiana con una sempre maggior diffusione. In un mix perfetto di musica, montaggio e ricerca espressiva”.

Parole & Utopia. Atlante sentimentale del cinema per il XXI secolo (2001-2013. Catastrofi comprese)”: è un archivio di conversazioni filmate con 50 registi, tra i maggiori del cinema contemporaneo.

Una larga retrospettiva su una delle figure principali nel panorama del cinema sperimentale e d’avanguardia: Julio Bressane

L’omaggio oltre alla proiezione dei suoi film ha visto anche la presentazione in anteprima italiana del suo ultimo film “Educação Sentimental”.

Un tributo ad un regista affermato nel panorama cinematografico internazionale: David Lynch, John Boorman

Il Festival ha dedicato al regista americano David Lynch una retrospettiva completa dei suoi film e la proiezione, in anteprima mondiale, di tre cortometraggi, in fase di restauro per mano della “Criterion”, dal titolo “The amputee, Six men getting sick” e “The alphabet“.

Grande omaggio anche per John Boorman, il celebre regista inglese originario di Shepperton (classe 1933).

Attività espositive/performative: mostra “David Lynch. Lost Visions. L’indiscreto fascino dello sguardo”

Vincitore Concorso Internazionale di Cortometraggi:Red Mill”, regia di Esther Urlus, 2013 (NL)