10 Citazioni Memorabili di George Romero

Facebook
WhatsApp
Twitter
george a romero

Senza mezzi termini, George A. Romero, si diverte a renderti partecipe di quello che pensa.

Abbiamo messo insieme 10 tra le sue citazioni migliori, o almeno quelle che riescono a dipingere meglio la figura schietta e sarcastica del regista dell’horror.

 

Hollywood non è mai stata la sua casa. Infatti il regista ha sempre preferito girare e rimanere nelle vicinanze di Pittsburgh per la maggior parte dei suoi film.

Sei veramente libero di fare un film solo se lavori per pochissimi o tantissimi soldi

Lo stile di Romero nei suoi film si contraddistingue per la critica sociale che lui incarna negli zombie. Una visione personale che non nasconde in molteplici occasioni

Ho sempre simpatizzato per gli zombie, hanno un che di rivoluzionario. Rappresentano il popolo solitamente senza idee autonome che a un certo punto, stanco dei soprusi, si ribella. Eravamo noi nel ’68. E ora siamo morti, no? I nostri ideali sono morti, io sono uno zombie

Uso questa idea un po’ particolare, quella degli zombi, e continuo a utilizzarla per fare delle istantanee dell’America, soprattutto del suo cuore profondo, quella che chiamiamo “Middle America”

Dispensa consigli agli amici

Mi piacerebbe molto scrivere una commedia, ma io dico sempre che anche i miei zombi sono un po’ commedia. L’ho detto anche a Dario Argento, ma lui finisce col togliere sempre l’elemento di humour

E gli piacciono gli happy ending

I miei zombi non prenderanno mai il sopravvento. Ho bisogno degli umani, anche se li disprezzo e li considero l’origine del problema

Non nasconde quello che pensa. Il consumismo è il tema centrale di Dawn of the Dead (in Italia con il titolo Zombi) in cui i protagonisti restano chiusi in un centro commerciale

In una società consumistica noi, come loro (i morti viventi), finiamo per comportarci in modo simile, come fossimo eterodiretti all’acquisto di cose e merci, senza controllo

Il suo humor lo puoi vedere attraverso tutto il suo lavoro, ma se ci fosse qualche dubbio per chi parteggi durante i suoi film, Romero non ha alcun problema a dirtelo in parole chiare

I film sugli zombi non sono divertenti se non ci sono anche dei cretini che corrono qua e là cercando di risolvere la situazione

Non riesco a prendermi gioco degli zombi: non mentono e non tradiscono

Con il suo lavoro vuole esprimere la sua filosofia

Per me gli zombie rappresentano il cambiamento, la nuova società che mangia la vecchia, portandosi via i suoi vecchi valori

L’amore per il cinema non si esaurisce alla regia. Una partecipazione nei suoi film non manca mai, di tanto in tanto anche nei film degli altri. Non rifiutò un cameo in Il Silenzio degli Innocenti nel 1991.

Faccio piccole parti nei miei film perché mi diverto, in fondo mi sento un po’ un attore frustrato

 

Interessante e dalle idee chiare, non vediamo l’ora di incontrare Romero al Lucca Film Festival