Aspettando Lucca Film Festival 2018: George A. Romero

Facebook
WhatsApp
Twitter
george romero

“Sei veramente libero di fare un film solo se lavori per pochissimi o tantissimi soldi.” -George A. Romero

 

Durante l’edizione di Lucca Film Festival del 2016 il più famoso regista e padre degli zombie movie, George A. Romero ha rilasciato alcune interviste nelle quali ha rivelato le sue difficoltà nel reperire i finanziamenti per un film low budget al giorno d’oggi.

Romero: “I just wanna do another litlle movie, but it’s hard to get financing for that. All of a sudden, you know, zombies became unmarketable, you couldn’t sell another screenplay because after Brad Pitt (World War Z n.d.r.) and after “The Walking Dead” everybody thinks it’s got to spend big money. So i can’t come in there now and say: “let’s make a 2 millions dollar zombie movie”. “That’s forget about it, you need stars!”. So it’s tough right now.”

Romero: “Io vorrei solo fare un altro piccolo film, ma è difficile reperire i finanziamenti per farlo. All’improvviso gli zombie sono diventati invendibili, non potrei vendere un’altra sceneggiatura perché dopo Brad Pitt (World War Z n.d.r.) e dopo “The Walking Dead” tutti pensano ad investire grandi budget. Così non posso uscirne ora con: “facciamo uno zombie-movie da 2 milioni di dollari”. “Scordatelo, hai bisogno di star!”.È difficile in questo momento.”

Un discorso, quello dei finanziamenti, ripreso molte volte negli ultimi anni di vita del maestro Romero.

Secondo il regista per i film-makers un altro grosso problema è la distribuzione cinematografica dei film indipendenti. Molte interessanti produzioni, horror e non, restano nell’ombra perché non sono accessibili al pubblico.

L’originalità viene soppressa dalla commercialità, per reperire i soldi il regista deve adattare la sceneggiatura alla volontà dei finanziatori o degli studios americani, poiché essi puntano solo alla vendibilità del prodotto e non alle idee o alle critiche che il regista vuole esprimere con il suo film.

“They don’t care about that” –
George A. Romero

Il regista, nell’intervista fatta da Federico Frusciante durante il festival lucchese, ha affermato che non avrebbe avuto problemi a trovare i finanziamenti, perché sapeva che tipo di film gli executives degli studios volevano, ma non aveva intenzione di fare quel tipo di film.

George Romero non voleva solo vendere biglietti con i suoi horror, voleva che avessero un significato prima di tutto.