IL CINEMA E LE ALTRE MUSE – Ciclo di incontri e proiezioni alla GAMC

Facebook
WhatsApp
Twitter

IL CINEMA E LE ALTRE MUSE DI SCENA ALLA GAMC FINO A MAGGIO

Sabato 23 aprile alle ore 17, la GAMC di Viareggio (Palazzo delle Muse, Piazza Mazzini 22) ospita il primo di un ciclo di incontri e proiezioni creati per indagare le varie relazioni fra il cinema e le diverse discipline espressive contemporanee, come avviene nella mostra di Chiara Rapaccini e Andrea Vierucci, dedicata a Mario Monicelli (che si protrarrà fino al 16 maggio p.v.), prodotta dal Lucca Film Festival – Europa Cinema, nella quale pittura, fotografia e l’immaginario del cinema vanno a braccetto.

Il ciclo curato da Alessandro Romanini in collaborazione con Nicola Borrelli, prodotto dalla Fondazione Centro Arti Visive in collaborazione con Lucca Film Festival – Europa Cinema e dalla GAMC, con il supporto del Comune di Viareggio, si snoda in 5 date e prende avvio con un incontro e una proiezione dedicata alla video art e soprattutto a Bill Viola.

Pioniere e figura di spicco della cosiddetta “musa elettronica” sin dagli anni 70’, Bill Viola ha saputo coniugare le esperienze del cinema sperimentale con la ricca eredità dell’arte rinascimentale (e con la musica classica e contemporanea) e la spiritualità connessa al pensiero orientale, intraprendendo un percorso di sperimentazione che lo ha portato ad utilizzare le più moderne tecnologie audiovisive in una direzione “pittorica”, in forma installativa o di proiezione.

Nel corso dell’incontro verrà proiettato un documentario che illustrerà i vari aspetti della complessa poetica di Bill Viola e sarà lo stesso autore in una lunga intervista (nella quale compariranno anche collaboratori, colleghi, direttori di musei, storici e critici dell’arte…) a illustrare le varie opere che lo hanno reso famoso in tutto il mondo.

Le sue opere sono state esposte nei principali spazi pubblici e privati in tutto il mondo, dal Whitney Museum e il Guggenheim di New York al Grand Palais di Parigi, dal Getty Museum di Los Angeles dalla National Gallery di Londra al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Innumerevoli i premi che gli sono stati tributati, dal Polaroid Award nel 1984 passando per il McDermott Award del Mit di Boston (2009) e il Cultural Leadership Award dell’American Federal of Arts (2003) fino ad arrivare al prestigioso Praemium Imperiale della Japan Association di Tokyo (2011).

Gl incontri successivi – che si terranno ogni sabato alla stessa ora finbo al 14 maggio pv – saranno incentrati su tematiche artistiche contemporanee che si incrociano con il cinema,dai videoritratti di alcuni protagonisti del cinema contemporaneo (Wenders, Fellini..), il cinema d’artista e sperimentale italiano, la fotografia (con un documentario dedicato al compianto Gabriele Basilico) e una serie di ritratti di giovani video artisti italiani dell’ultima generazione presentati da attori e attrici della stessa generazione.

Ingresso Gratuito

Info: 0584 58118, pressoffice@cavpietrasanta.it

La mostra rimane aperta fino al 16 maggio p.v.