Comunità Millenarie

Scheda Film

Paese, anno: Italy, 1954
Lingua Originale:
Durata: 9′
Colore: colore
Fuoriconcorso:

Regia: Carlo Ludovico Ragghianti, Edoardo Detti

Interpreti:

Sceneggiatura: Carlo Ludovico Ragghianti, Edoardo Detti

Montaggio:

Produzione: Este Film, Ferrara e Romor Film, Milano (per Direzione Pubblicità e Stampa Olivetti), CIDALC Comité International Diffusion Arts et Lettres à travers le Cinéma

Costumi:

Musica: Giorgio Fabor

Fotografia: Anton Giulio Borghesi

Sottotitoli:

Prima Mondiale:

Informazioni sulla Proiezione

  Sede: Auditorium Vincenzo da Massa Carrara di Lucca | Data: 05/10/2021 ore 21.00

– | –

Sinossi

Questo è il primo dei 18 critofilm realizzati da Ragghianti con l’etichetta “seleARTE cinematografica”, per le “edizioni seleARTE Olivetti”, dedicati a temi di architettura, urbanistica, scultura, pittura e arti minori. Comunità millenarie è un documentario girato tra i paesi della Lunigiana, dell’Alta Versilia e dell’Appennino tosco-emiliano, per dimostrare come la loro struttura urbana sia stata condizionata dal circostante paesaggio naturale. L’architettura di questi centri è semplice e ha un andamento concentrico con la torre campanaria o dell’orologio al centro della piazza, con intorno tutto il paese. Anche le case risentono dello sviluppo in verticale e sono così strutturate: sopra le parti abitate, sotto gli orti e al livello più basso, per motivi igienici, le stalle. Questo isolamento geografico ha comportato anche che ogni centro dovesse pensare al proprio sostentamento alimentare e quindi ogni paese appare circondato da coltivazioni a terrazze, degradanti verso la pianura. Con questo film Ragghianti offre una precisa documentazione di realtà urbanistiche di antica formazione, analizzandone tutte le componenti architettoniche, storiche e sociali. Alla fine del documentario la quiete ordinata di queste comunità viene c At the dawn of World War II, a resistance group organizes an incredible exfiltration of masterpieces from the Louvre Museum to save it off the Nazis’ hands. The man leading the operation is Jacques Jaujard, museum’s director, using his knowledge of the system and his audacity to serve a universal cause: saving the world heritage.

Galleria Immagini