Crazy Amore. Terry Gilliam e Nicola Pecorini

C’era una volta…

Un fumettista americano, che in giovane età si trasferì nella uggiosa Londra, dove trovò fortuna come attore e comico con i Monty Python.

Quando la sua avventura finì, decise di proseguire il viaggio firmando la regia di altri film dai toni onirici. Così Terry Gilliam diventò un regista.

Nello stesso periodo, ma in una terra lontana, c’era un giovane fotografo.

Nipote di uno dei più grandi fotografi internazionali (Oliviero Toscani), con cui iniziò a lavorare ma capì presto che doveva allargare i propri orizzonti e dallo stivale si trasferì nella terra dove i sogni – dicono – diventano realtà.

Perfezionò la tecnica fotografica diventando un affermato direttore della fotografia, e operatore di Stedycam. Così Nicola Pecorini diventò un direttore della fotografia.

I due si incontrarono nella foresta incantata dei cine-dipendenti. Nacque un amore epico, fatto di film interessanti che hanno appassionato tanti fan

Il loro matrimonio felice iniziò con Paura e Delirio a Las Vegas, e da quel momento sono stati inseparabili. Anche se hanno dedicato i propri talenti ad altri progetti, non sono riusciti a stare lontani uno dall’altro.

Da quel 1998 la strada è stata lunga, e ha attraversato successi come Tideland, I Fratelli Grimm, Parnassus, e l’ultima meraviglia, The Zero Theorem.

Speriamo che questo amore sia scritto nelle stelle e che ci regali tante altre fantastiche avventure

I sentieri degli eroi continueranno a essere tempestati da incontri improbabili, dalle ambientazioni irreali e dai colori brillanti, che spesso si trasformano in lunghe ombre oscure quando l’eroe deve scontrarsi con il drago, o più probabilmente, con il diavolo.

Molte lune dopo, i due approdano al Lucca Film Festival. Terry Gilliam e Nicola Pecorini sono saliti sul palco e ci hanno raccontato del loro Crazy Amore.